Lo sguardo
di chi legge

Un'idea della poesia nella scuola


Che cos'è la poesia? A cosa serve nella vita quotidiana? Perché è utile, o addirittura importante, insegnarla a scuola e conoscerne storia e forme? Il poeta è o non è, come normalmente si ritiene, una persona fuori dal mondo, estranea ai nodi principali della quotidiana esistenza e ai problemi che impegnano la società a lui contemporanea? Perché, allora, a scuola si studia ancora la poesia e sono così numerosi coloro che scrivono versi aspirando a quello che Dante definisce come “il nome che più dura e più onora”?

Lo sguardo di chi legge è un tour di incontri sulla poesia e il suo ruolo nella scuola con Alessandro Fo, per confrontarsi e capire come affrontare il tema della poesia in classe con uno sguardo attuale e concreto.

Dove? A Monza e a Roma, nei caffè storici più belli delle due città con tè, cioccolata e pasticcini, più una tappa speciale a Recanati, a Casa Leopardi.

L’iniziativa è rivolta ai docenti di italiano della scuola secondaria di II grado; gli incontri si terranno al pomeriggio dalle ore 16:00 alle ore 18:00.

Il relatore

Alessandro Fo è poeta, critico e docente italiano con una lunga produzione letteraria e una affermata carriera accademica. È coautore de Lo sguardo di chi legge è moltitudine, Antologia per la Scuola Secondaria di II grado de La Scuola Editrice.